Salta al contenuto

ASSESSMENT DELLE COMPETENZE

Il Servizio di Assessment delle competenze ha l'obiettivo di individuare il livello di prossimità del profilo del professionista rispetto a quanto previsto dallo standard eCF 3.0. Si basa sul benchmark delle competenze tecniche e professionali relativamente allo standard UNI EN 16234-1:2019 e si snoda attraverso le seguenti fasi:

1 | La definizione degli obiettivi

2 | Self - assessment delle competenze

3 | L’identificazione del profilo professionale attuale

4 | L’identificazione del profilo obiettivo

1 | definizione degli obiettivi
Image
La definizione degli obiettivi per adeguare il percorso alle sue aspettative di miglioramento professionale; il candidato deve quindi definire con quale finalità attiva il Percorso. 
2 | Self-assessment delle competenze

È l’inventario di capacità e competenze del professionista rilevate secondo lo standard e-CF, si ottiene l'indice di prossimità del proprio profilo professionale rispetto allo standard eCF e l’informazione sui gap di competenza emersi. AICA fornisce le credenziali su richiesta del tool e-Competence Management. Il professionista accede a un questionario che completerà da sé oppure con l'ausilio dell’advisor che gli verrà indicato al momento dell’acquisto (o richiesta credenziali).

Richiedi le credenziali a ecfplus@aicanet.it 

3 | L’IDENTIFICAZIONE DEL PROFILO PROFESSIONALE ATTUALE
Questa fase permette di accertare il livello di competenza espresso nella precedente fase di self assessment; la definizione del posizionamento professionale del candidato avviene rispetto al sistema professionale eCFplus (UNI EN 16234-1). La fase si svolge mediante un colloquio con un assessor volto alla verifica di congruità e completezza delle informazioni fornite dal professionista tramite il questionario e-Competence Management; se il punteggio del profilo professionale è uguale o maggiore al 75% viene rilasciato l’attestato di qualificazione del profilo.
4 | L’identificazione dell'obiettivo professionale
Image

Fase in cui viene identificato il profilo obiettivo per una evoluzione e un miglioramento del livello professionale verso una posizione a tendere, accompagnato dalle indicazioni delle modalità e delle condizioni di riposizionamento professionale del candidato; anche questa fase si svolge durante il colloquio con l’assessor.

A conclusione del percorso il candidato ottiene i seguenti documenti:

  • Report del profilo professionale
  • Report delle competenze
  • Verbale di colloquio
  • Proposta di piano formativo rispetto al profilo-obiettivo 

A completamento del servizio di Assessment si ricava un'ulteriore analisi: 

  • Quale è il mestiere svolto effettivamente: è identificato dal profilo professionale di prossimità con più alto punteggio fra i 23 profili del portfolio e-CF (posizione attuale).
  • Su quale orientamento professionale impegnarsi: è identificato da un lato dalla scelta del profilo obiettivo che lo specialista vuole perseguire (posizione a tendere), dall’altro dalla verifica di fattibilità, con il supporto di un Assessor accreditato, che si può delineare attraverso l’analisi della profondità e della dispersione degli interventi formativi o di partecipazione a progetti mirati. 
  • Come monitorare sistematicamente l’evoluzione professionale: adottando il percorso già sperimentato in questo prima valutazione, con repliche periodiche del ciclo di verifica della posizione professionale aggiornata e della valutazione con un Assessor accreditato.