Salta al contenuto
PA e Scuola: la digitalizzazione in 3 passi e altre buone pratiche
agendadigitale.eu

Scuola digitale Infrastruttura, standardizzazione delle procedure e identità digitale sono tre passi ineludibili per rendere davvero efficace la digitalizzazione.

C'è un confine invisibile che una volta di più divide le generazioni: è il fossato che separa chi è nativo digitale da chi no. Fortunatamente è un confine permeabile, in continuo divenire, ma lasciare il livello di questa permeabilità al caso, alla buona volontà o alla spinta che viene dal lavoro è un errore. Anche perché ha ripercussioni negative sugli stessi Millenials e sulla generazione Z quando il contesto non permette loro di accedere alle tecnologie. Un'infrastruttura digitale efficiente è solo un mezzo che si deve saper usare, al pari di ogni altro strumento. Non per niente da lunghissimo tempo è stata istituita la patente europea per l'uso del computer (ECDL/ICDL, European Computer Driving Licence), una certificazione che prevede diversi livelli di conoscenza e che in Italia è gestita da AICA. Facendo mente locale sul fatto che sono ormai trent'anni che gli strumenti della tecnologia digitale sono entrati nella nostra vita quotidiana, se da una parte è ragionevole continuare a chiedere allo Stato le infrastrutture e gli up-grade del sistema, dall'altra è anche ragionevole chiedere ai cittadini di raggiungere un'abilità perlomeno basica nell'utilizzo di tali strumenti.