Salta al contenuto
Intelligenza Artificiale: anche l'informatica deve avere un'Etica
bitmat.it
Anna Verrini di AICA illustra gli step necessari per arrivare alla definizione di Code of Ethics basata sull'etica per l'Intelligenza Artificiale. Negli ultimi anni, e allo scoppio dei lockdown in particolare, abbiamo assistito a un'accelerazione rapidissima della tecnologia e in particolare dell'Intelligenza Artificiale. Questa la ritroviamo negli assistenti virtuali, nei chatbot, nelle valutazioni di rischio e in futuro si diffonderà sempre di più e con essa sarà necessaria una maggiore consapevolezza sulle sfere della sua applicazione. Un giorno neanche troppo lontano l'IA guiderà l'auto, monitorerà le città per la nostra sicurezza e potrebbe persino combattere guerre. Ma tutto questo è giusto? Ma non parliamo solo di Intelligenza Artificiale. La pervasività dell'ICT in tutti i settori impone una "governance" sull'innovazione in generale che può derivare solo dal rispetto di principi etici che devono incominciare ad essere diffusi. I problemi legati all'ecologia, all'ambiente, al controllo dei consumi energetici e l'attenzione del governo su queste problematiche devono portare a formare specialisti che sappiano "progettare" sia hardware sia software controllando sia possibili errori involontari che scelte che possono portare a danni per coloro che fruiranno di sistemi e soluzioni che ne deriveranno: Cellulari, PC, oggetti elettronici manutenibili. Soluzioni Software che, per errori involontari o scelte condizionate da obiettivi dettati, in alcuni casi, da motivazioni non puramente etiche. Secondo quanto affermato da Norberto Patrignani: "I Computer professionals sanno come è fatto un sistema e come funziona: è tempo di chiedersi come progettarlo, chi lo userà, per quali scopi? Fino alla domanda cruciale: se progettarlo". Arriviamo al concetto di Etica By Design, ossia le conseguenze e rischi vanno valutati già a livello di progetto considerando tutti gli aspetti dall'hardware al software. L'annuncio della General Assembly di IFIP del settembre 2020 del nuovo IFIP Code of Ethics and Professional Conduct, basato sul Code of Ethics dell'ACM (la cui ultima revisione è del 2018 a fronte dell'Intelligenza Artificiale) deve portarci a diffondere il Code of Ethics anche tra i nostri Professional.