Salta al contenuto
Con la telemedicina "eLifeCare" assiste da remoto i malati di Covid e si limitano i ricoveri
L'Attacco
Si rinnova anche quest'anno l'appuntamento di Exprivia con il Forum Mediterraneo in Sanità, in Fiera del Levante. La società ha presentato la soluzione di telemedicina eLifecare che è stata specificamente configurata per l'assistenza a distanza dei pazienti affetti da Covid-19. Mediante una app e apparecchi medicali IoT, "eLifeCare" consente di telemonitorare i pazienti sottoposti a isolamento/quarantena presso la propria abitazione attraverso la misurazione della temperatura corporea, la rilevazione della saturazione di ossigeno nel sangue e la frequenza del battito cardiaco grazie alla tecnologia bluetooth. La soluzione ha l'obiettivo di limitare il numero di ricoveri presso le strutture ospedaliere e minimizzare il rischio dei contagi degli operatori sanitari. Inoltre, è stata recentemente selezionata tra le soluzioni finaliste del concorso nazionale di informatica e medicina "eHealth4all" ideato da ClubTi Milano e organizzato con CDTI Club Dirigenti Tecnologie dell'informazione di Roma, AICA - Associazione Italiana per l'Informatica e il Calcolo Automatico, Assintel e Distretto Produttivo dell'informatica pugliese. Alla presentazione in Fiera ha partecipato Francesco Bellifemine, direttore della Digital Factory E-Health e Smart City di Exprivia. Mediante una app e apparecchi medicali con tecnologia internet of things, la soluzione "eLifeCare", dispositivo medico certificato, nel campo della telemedicina si presta anche ad altre applicazioni. [...]