Salta al contenuto
AICA: al via il nuovo appuntamento con DIDAMATiCA l’evento di riferimento sul tema dell’innovazione digitale per la filiera della formazione

Il prossimo 16 e 17 maggio a Reggio Calabria si parlerà di BYOD, realtà aumentata e virtuale come opportunità o come minaccia per il futuro delle competenze. Obiettivo: rendere la Scuola e il mondo del lavoro produttivi e smart, incrementare la consapevolezza di Studenti, Docenti, nel mettere in atto comportamenti sicuri e prepararli ad affrontare le sfide e le minacce del futuro.

L’8 aprile la scadenza per la presentazione dei contributi - Call for Paper

Milano, 25 marzo 2019AICA, Associazione Italiana dedicata allo sviluppo delle conoscenze, della formazione e della cultura digitale, presenta la nuova edizione di DIDAMATiCA -  Informatica per la Didattica, che dal 1986 è l’evento di riferimento per studenti, docenti, istituzioni scolastiche, professionisti ICT, aziende e Pubblica Amministrazione sui temi dell’innovazione digitale per la filiera della formazione. Ponte tra scuola, formazione, ricerca e impresa, tiene vivo il confronto su ricerche, sviluppi innovativi ed esperienze in atto nel settore dell'Informatica applicata alla Didattica, nei diversi domini e nei molteplici contesti di apprendimento.

AICA, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e con il patrocinio di AGID, organizza DIDAMATiCA che quest’anno è in programma il 16 e 17 maggio a Reggio Calabria. Le due giornate di convegno vogliono offrire una riflessione concreta e strutturata sul tema dei nuovi scenari imposti al mondo della Scuola, del lavoro, della società dalle tecnologie “mobili” e dagli strumenti di realtà aumentata e virtuale. Obiettivo dell’evento è anche definire un’agenda di ricerca utile a tutti gli attori dell’innovazione digitale che stanno realizzando le proprie particolari e specifiche attività lavorative con strumenti mobili e facendo uso di applicazioni e dispositivi per espandere la realtà nell’ottica della realtà aumentata e virtuale.

Tema e titolo della kermesse 2019 sarà “DIDAMATiCA 2019: BYOD, realtà aumentata e virtuale: opportunità o minaccia per la formazione?”. Realtà aumentata e virtuale sono strettamente legate alle discipline STEAM e all’attuale mercato del lavoro; non solo, queste rappresentano una sfida e un’opportunità per rendere la Scuola e il mondo del lavoro produttivi e smart, e per rendere Studenti, Docenti, Professionisti consapevoli e capaci di mettere in atto comportamenti sicuri e pronti ad affrontare le sfide e le minacce del futuro.

Inoltre, per la prima volta, l’edizione 2019 vedrà l’inserimento di un momento formativo dedicato al mondo degli adulti, in particolare dei docenti. Venerdì 17 maggio, infatti, è previsto il corso di formazione “Fare didattica con la Realtà Aumentata: applicazioni e metodologie per inserire la Realtà Aumentata nella quotidiana pratica didattica”, che rappresenta l’introduzione al corso online, utile anche per conseguire la certificazione EPICT.

Chi vorrà potrà proseguire il proprio percorso formativo acquistando il corso online, già inserito sulla piattaforma SOFIA e pagabile con carta docente.

La formazione è essenziale per preparare bene e meglio i leader futuri, è uno strumento sempre più importante, su cui è necessario investire di più, specie in periodi di grande e veloce trasformazione come quello attuale. AICA sostiene da sempre la centralità della formazione per la crescita delle persone, del mondo accademico e delle imprese. La formazione è sempre più vicina a rappresentare un’arma strategica che ogni realtà deve utilizzare per far crescere i professionisti di domani e renderli altamente competitivi”, dichiara il Prof. Giovanni Adorni. Presidente di AICA. “La società, l'economia e il mercato del lavoro sono cambiati e nell’attuale trasformazione del Paese, noi abbiamo un forte bisogno di ridurre il gap sul digitale. Ecco perché l’offerta formativa si deve moltiplicare e migliorare in termini di qualità, sfruttando soprattutto gli strumenti digitali. C'è un grande margine su cui lavorare partendo proprio dalla formazione di giovani generazioni che devono diventare nuovi professionisti e sulla formazione digitale il mondo accademico gioca, oggi più che mai, un ruolo importantissimo”.

DIDAMATiCA si compone di sessioni plenarie, che rappresentano momenti di confronto sui temi dell’evento con particolare focus sulle competenze che la scuola è chiamata a offrire ai giovani, mettendo a disposizione strumenti efficaci per sviluppare il proprio percorso tanto di studio quanto lavorativo; e di sessioni scientifiche con la presentazione dei lavori inviati per la Call for Paper. Gli elaborati – paper – dovranno descrivere scenari, problematiche, soluzioni tecnologiche, e metodologiche e inviati in digitale al portale easychair.org. I migliori lavori saranno poi pubblicati sul portale del convegno e gli abstract andranno a comporre il piano editoriale della rivista online Mondo Digitale.

I contributi presentati dovranno analizzare uno dei seguenti argomenti:

  • Metodologie didattiche, per l’uso degli strumenti personali a Scuola
  • Dispositivi e applicazioni per la didattica con i dispositivi personali in classe e per la didattica ubiqua
  • Aspetti organizzativi e di sicurezza per il BYOD: ricadute sulle famiglie e nella Scuola
  • Cloud, portali e-learning a supporto della didattica BYOD
  • Metodologie didattiche e uso di strumenti wearable in classe per la realtà virtuale
  • Intelligenza artificiale in classe: Cortana, Siri, Alexa, agenti intelligenti, big-data, machine learning
  • Produzione di contenuti aumentati e per la realtà virtuale
  • Metodologie didattiche e realtà aumentata a Scuola e in mobilità
  • Realtà aumentata e virtuale per le discipline STEAM
  • Realtà aumentata e virtuale e coding
  • Ambienti, linguaggi, piattaforme per il coding e la robotica educativa
  • Didattica dell’informatica nella Scuola
  • Realtà aumentata e virtuale: valore e criticità delle collaborazioni territoriali e con stakeholders
  • Digitale per gestire e dare valore all’Alternanza Scuola-Lavoro
  • Il docente e il formatore nella classe aumentata e virtuale
  • Impatto dell’uso di BYOD, realtà aumentata e virtuale sulle competenze trasversali degli studenti
  • Tecnologie e inclusione: miracoli digitali
  • La formazione docente sui temi emergenti: nuove metodologie (MOOCs, webinar, video, formazione non formale) per far apprendere le nuove metodologie 
  • I nuovi lavori legati alle STEAM: focus su realtà aumentata e virtuale
  • Nuove tecnologie digitali e “vecchi lavori” 
  • Ragazze, donne e ICT: affermare il paradigma della tecnologia a servizio dello sviluppo e realizzazione di ogni persona
  • Le STEAM a servizio dei temi dell’Ecologia e dell’Ambiente
  • STEAM e Digital Humanities: slogan o nuovi paradigmi del sapere?
  • Questioni di etica nelle nuove realtà aumentate e virtuali
  • Intelligenza artificiale, Industry 4.0, vita da social: nuovi modelli di produzione del valore
  • Innovazione digitale e Pubblica amministrazione

La Call for paper per l’edizione 2019 di Didamatica è aperta, e c’è tempo fino all’8 aprile prossimo per presentare i lavori. Tutte le istruzioni e l’elenco completo dei temi proposti sono disponibili sul sito http://www.aicanet.it/didamatica2019