Privacy in sanità
Privacy e protezione dei dati personali in ambito sanitario

Il modulo si pone l’obiettivo di contribuire allo sviluppo della conoscenza e della consapevolezza sugli impatti delle nuove tecnologie ICT sulla protezione dei dati e la privacy dei pazienti.

La certificazione sarà disponibile presso i centri accreditati dall’inizio del 2018.
 
I dati personali in ambito sanitario sono quelli idonei a rivelare lo stato di salute dei pazienti e tutte le nozioni e le informazioni positive e negative sulle loro condizioni corporali e mentali. A questi dati il Codice della Privacy dedica molta attenzione circondando il trattamento di particolari cautele e misure di sicurezza, misure che variano a seconda del soggetto (pubblico o privato) che lo pone in essere e della finalità del trattamento.
Il regolamento europeo 2016/679 (GDPR), che avrà la sua piena applicazione dal 25 maggio 2018, introdurrà nuove norme per garantire che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali di ognuno: anche in ambito sanitario, il trattamento dei dati personali riceverà quindi una disciplina specifica.
Il modulo didattico Privacy in Sanità tratta questi temi. L’obiettivo è di favorire la cultura sulla protezione dei dati che le figure professionali preposte al trattamento devono avere – cultura che si ottiene rispettando lo specifico obbligo di formazione continua – e la consapevolezza di tutti gli attori del sistema nel gestire dati sensibili e informazioni preziose come quelle legate alla salute.
 

A chi si rivolge

  • Incaricati e responsabili del trattamento dei dati sanitari riguardanti tutte le professioni sanitarie e ai ruoli amministrativi e tecnici
  • amministratori di sistemi e responsabili della privacy
  • responsabili dei sistemi informativi, consulenti e tecnici informatici
  • studenti universitari in medicina
  • responsabili uffici stampa
  • cittadini che desiderano essere aggiornati su queste tematiche e le loro implicazioni 

Cosa certifica

La certificazione richiede che il candidato:
  • comprenda le norme generali che regolano il trattamento dei dati personali e gli aspetti generali e struttura del Codice della Privacy 
  • comprenda le tipologie di dati (personali, sensibili, "quasi" sensibili, giudiziari, anonimi) 
  • conosca le funzioni del Garante della privacy, segnalazioni, reclami e ricorsi, controlli, provvedimenti, notifica al Garante
  • conosca i principi del trattamento dei dati personali in sanità.
  • sia in grado di gestire le prescrizioni mediche secondo i requisiti della privacy. 
  • comprenda gli elementi contenuti nell'autorizzazione generale ai trattamenti dei dati in sanità
  • sia consapevole della normativa sulla gestione delle cartelle cliniche
  • comprenda le norme vigenti relative a comunicazione e diffusione dei dati
  • sia in grado di valutare le misure minime di sicurezza per i trattamenti con l'ausilio di strumenti elettronici.
  • conosca responsabilità e compiti del titolare del trattamento, del responsabile e degli incaricati
  • conosca responsabilità e compiti degli amministratori dei sistemi e il relativo provvedimento generale del Garante
  • comprenda i rischi e le opportunità nell'utilizzo delle nuove tecnologie

Modalità d'esame

Le conoscenze e competenze saranno valutate attraverso il superamento di una prova d’esame relative al modulo:   Privacy in Sanità.
La prova d’esame sarà svolta attraverso il sistema ATLAS, presso i Test Center accreditati, e prevede domande a risposta multipla. La correzione è svolta automaticamente da ATLAS. 
 

Richiesta del Certificato

Al superamento della prova d'esame di certificazione il Candidato può acquisire il diritto di ottenere il Certificato Privacy in Sanità richiedendolo al Test Center dove ha svolto l'esame. 
 

Validità della skills card

La Skills Card, rilasciata da parte del Test Center, non ha scadenza.

Ti potrebbe interessare anche: