Salta al contenuto
Lo sviluppo professionale del Project Manager in un mondo che cambia

L’evento sullo Sviluppo Professionale del Project Manager si è svolto con successo presso la sede di Milano del SIAM (Società di Incoraggiamento Arti e Mestieri) 
Nel convegno si è evidenziata in modo chiaro l’importanza del Project Management come disciplina specifica ed emergente, in particolare nel prossimo futuro della cosiddetta industria 4.0. Le più recenti ricerche sulle professionalità hanno confermato che il profilo del Project Manager è oggi uno dei più richiesti. Una statistica del Ministero del lavoro americano evidenzia che quello del Project Manager sarà la quinta professione più richiesta nei prossimi dieci anni. Quanto all’Italia quella del Project Manager è tra le 12 professioni più richieste per gli italiano che si trasferiscono all’estero ed inoltre è stata inserita tra le dieci lavori senior più richiesti e più pagati in Italia.
Non per nulla le recenti linee guida ANAC di attuazione del nuovo codice degli appalti enfatizzano il ruolo di Project Manager ricoperto dai RUP nel processo di affidamento dei contratti pubblici, in linea con le best practice internazionali (direttiva degli appalti UE 24/2014) e gli standard di settore.
In Italia la Norma UNI 11648, pubblicata nel settembre 2016, definisce i requisiti relativi all’attività professionale del project manager, in conformità con la norma 21500, Guida alla Gestione dei progetti (maggio 2013).
Sulla base di queste norme AICA, in collaborazione con ASSIREP (“ASSociazione Italiana dei Responsabili ed Esperti di Gestione Progetto”) ha definito una proposta di crescita professionale a cui può accedere il futuro Project Manager per governare il processo di innovazione tecnologica, di cambiamento e di adattamento. I requisiti del Project Manager sono definiti sulla base di conoscenze, abilità e competenze, in riferimento al quadro europeo EQF. 
AICA propone un percorso in grado di riconoscere e certificare:
  • le conoscenze di Project Manager attraverso la qualificazione ePM Fundamentals, che introduce alle conoscenze di contesto, tecniche e metodologiche e comportamentali
  • le abilità attraverso l’uso di strumenti informatici specifici per il PM (MS Project, Libre Project) – ePM Ability
  • l’esperienza (competenza e attitudini) maturata nella gestione di progetti secondo uno schema di certificazione accreditato ACCREDIA.
Il conseguimento della certificazione dà la possibilità di iscriversi all’Associazione professionale ASSIREP iscritta al registro MISE in base alla legge 4/13 a condizioni di favore. L’aggiornamento professionale annuale sarà valido per il mantenimento della certificazione e per quello dell’associazione.
I test di certificazione si svolgeranno presso i Test Center di AICA a partire dal prossimo mese.
Il confronto tra il pubblico presente al convegno e i relatori, con diversa esperienza di Project Management, e la tavola rotonda conclusiva ha offerto un’ampia visione delle competenze richieste in modo qualificato o certificato per lo svolgimento della professione.