Skip to Content
I benefici rilevati nell’applicazione di tecnologie digitali

L’analisi condotta sui compiti del medico e sulle modalità di utilizzo di alcune tecnologie critiche con cui il medico interagisce lungo il percorso di diagnosi e cura ci permette di identificare i benefici per il medico, il personale sanitario in generale e i pazienti: 

Risparmio di tempo e maggiore efficienza nel lavoro del medico, che nell’accettazione e nell’anamnesi può utilizzare attrezzature di scansione nonché sistemi di sensori per il monitoraggio del paziente che possono essere trasferiti in modalità wireless e in digitale tramite un semplice smartphone.

 

 

Distanza - monitoraggio. L'uso delle tecnologie per l'esame e il monitoraggio clinico del paziente dà però anche al paziente più libertà e flessibilità di continuare la sua vita quotidiana, riducendo i tempi di degenza.

 

 

Collaborazione on line. Nell'analisi dei dati sanitari e delle informazioni sul paziente, il medico applica le sue conoscenze professionali chiave, le competenze e l'esperienza per sviluppare una diagnosi. Ma poiché la ricerca medica e la conoscenza è in crescita costante, il medico viene anche facilitato nella ricerca e nell'accesso alle conoscenze aggiornate. Può confrontare e convalidare le proprie analisi con quelle di altri medici, e accedere a sistemi esperti che possono contribuire a sviluppare una diagnosi.

 

 

Condivisione dei dati. Durante l'intero processo, il sistema della Cartella Clinica Elettronica vien utilizzato per l’aggiornamento delle cartelle cliniche elettroniche dei pazienti, le condizioni di salute, le diagnosi, i trattamenti e le medicine somministrate nel corso del tempo. Inoltre, sistemi computerizzati CCE sono utilizzati per la comunicazione e la collaborazione, consentendo la condivisione dei dati dei pazienti tra medici, farmacie e altri ospedali, purché limitati e regolati dalla legislazione sulla protezione dei dati.

 

Torna alla pagina Sanità