Skip to Content
Le “Women in ICT” di AICA si presentano a Modena
Le “Women in ICT” di AICA si presentano a Modena

La presentazione è avvenuta il 13 settembre scorso durante la conferenza RTSI17 di IEEE.

La presenza femminile in ambito scientifico e tecnologico ha conosciuto alti e bassi che non sempre sono stati legati alla percezione della donna nella società. Il periodo che stiamo vivendo ha visto una progressiva riduzione della presenza femminile nell’ambito delle STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) a partire dagli anni ’90, nonostante l’impegno delle donne attive in questi campi. 

Poiché la mission di AICA è partecipare attivamente alla costruzione della società digitale e diffondere le competenze digitali, la costituzione di un’iniziativa dedicata alle donne dell’ICT in Italia è stata del tutto naturale. Per questo motivo è nato il gruppo AICA “Women in ICT”, il cui obiettivo è promuovere l’interesse delle donne per l’ICT sia proponendo o partecipando a iniziative specifiche, sia ponendosi come punto di raccolta per le informazioni relative alle iniziative e attività dedicate alle donne in ambito ICT e STEM in Italia.

Un momento della presentazione di Marina Cabrini

Le WinICT di AICA hanno già iniziato a prendere contatti con altre realtà italiane che si propongono lo stesso fine e in particolare la prima occasione pubblica di presentazione del gruppo WinICT si è realizzata lo scorso 13 settembre 2017 a Modena durante la conferenza RTSI17 di IEEE, nell’ambito della presentazione ufficiale dell’Activity Group “Women in Engineering” di IEEE, gruppo dedicato alla promozione delle ingegnere in università, industrie e istituzioni. IEEE non è solo l’associazione mondiale di ingegneria per antonomasia, ma è una delle associazioni con cui AICA ha una lunga storia di collaborazioni.                       

Nella foto: Marina Cabrini durante la presentazione delle Women in ICT di AICA

Poiché condividono le stesse finalità e sono il punto di contatto naturale per tutte le donne che si occupano di tecnologia e materie scientifiche, le WIE di IEEE e le WinICT di AICA hanno deciso di intraprendere un percorso di collaborazione a livello nazionale.

Gruppo Women IEEE 

da sinistra Dajana Cassioli (IEEE), Manuela Appendino (WeWomEngineers), Ernestina Cianca (IEEE), Fiorella Lamberti (IEEE, AFCEA), Cristina Costa (FBK CREATE-NET), Marina Cabrini (AICA)