Produzione e condivisione di risorse didattiche

  • Linee-guida per la progettazione e la realizzazione di contenuti multimediali. 
  • Ideazione di attività collaborative per la co-creazione di risorse.
  • Archiviazione, condivisione e produzione collaborativa di documenti online con Google Drive.
  • Utilizzo di software per la creazione e l'aggregazione di risorse:

- OpenSankorè per creare risorse usabili su qualsiasi LIM
- Kahoot! per creare quiz/sondaggi da proporre alla LIM usando tablet/smartphone quali risponditori
- Titanpad per scrittura collaborativa sulla LIM tramite tablet/smartphone
- Awwapp per lavorare collaborativamente su lavagne interattive online
- Playposit per rendere i video interattivi
- Flipquiz per la produzione di quiz
- Mindomo per produrre mappe mentali
- Thinglink per produrre immagini interattive
- Edpuzzle per produrre videolezioni
- H5P per creare esercizi con immagini e video interattivi e quiz
- Toondoo per realizzare storytelling a fumetti
- Prezi per produrre presentazioni interattive
- Apowersoft per produrre video-lezioni
- Padlet per aggregare risorse
- BlendSpace per aggregare risorse in un micro-percorso e aggiungervi quiz
- Atavist per aggregare risorse in un eBook (in formato web, non ePub)

Creazione di classi virtuali e di percorsi didattici (Edmodo e/o Moodle e/o Google classroom)

  • Ambienti di eLearning
  • Creazione e gestione di classi virtuali: ideazione di percorsi personalizzati, azioni di tutoraggio in rete, condivisione di risorse, realizzazione di prove di verifica online, creazione di sondaggi relativi agli apprendimenti e/o all’organizzazione didattica, creazione di biblioteche virtuali
  • Ambienti in rete per la gestione dii rapporti con le famiglie

Educare al coding/computational thinking

  • L’importanza del “computational thinking” in tutti gli ambiti disciplinari
  • Un approccio olistico a Digital Literacy e Computational thinking
  • Il progetto “Programma il futuro” e l’utilizzo della piattaforma cod.org
  • La proposta LOGIC (Beebot e Focus on Beebot, Drape, FMS Logo, Robomind, Snap! by Scratch)

Prenotazione e accettazione del paziente

Il dialogo con il paziente inizia sui suoi sintomi, propone comunque una indicazione del trattamento con la spiegazione delle possibili implicazioni e viene completato dalla informazione al paziente in materia di dieta, attività, igiene e prevenzione di ulteriori complicazioni. Il medico può utilizzare strumenti per la dettatura e la trascrizione attraverso software di riconoscimento vocale che gli consentono di registrare e trascrivere i contenuti del dialogo con il paziente, nel pieno rispetto dei principi di protezione dei dati come richiesto dalle regole di protezione della Privacy.

Anamnesi

Il medico raccoglie e registra le informazioni del paziente in termini di storia clinica, analisi e risultati di esami già disponibili, completamento dei dati a fini statistici; il medico svolge poi l’esame e il monitoraggio del paziente, con l’eventuale scansione degli organi interni. Per questo compito il principale strumento digitalizzato è/sarà costituito dalla Cartella Clinica Elettronica (CCE) che raccoglie le diagnosi del paziente, le sue condizioni di salute, il tipo e le specificità dei trattamenti e delle medicine somministrate nel corso del tempo. La Formulazione della diagnosi e del percorso terapeutico e assistenziale comporta l’analisi delle informazioni sullo stato di salute del paziente e sui risultati dei test.

In generale, che gli specialisti sanitari possano accedere a una CCE, garantisce una migliore continuità di cura, dato che il paziente si muove in luoghi diversi sia dentro che fuori dell'ospedale. Un secondo sistema è quello riguardante la gestione dei pazienti, che tiene traccia della lista d'attesa per gli (questo non l’ho capito) appuntamenti con i laboratori e gli specialisti, la codifica di procedure e diagnosi, la corresponsione dei costi o del ticket a carico del paziente.

Mostrati 11 - 15 su 162 risultati.