+ Se il candidato non è un docente, che cosa deve indicare alla voce Materia insegnamento?

Nella scheda anagrafica, il candidato deve indicare di essere un formatore, di conseguenza non è necessario che compili il campo della materia insegnata, a meno che non svolga anche la funzione di insegnante.

+Il contenuto che il candidato sceglie al momento dell'esame, non è obbligatoriamente legato alle competenze specifiche del docente che svolge l'esame, giusto (anche se, immagino, consigliato).

Sì, come è specificato nelle indicazioni pubblicate sul sito AICA. Comunque, si consiglia di scegliere degli argomenti didattici che non siano troppo generici o difficilmente sviluppabili nello spazio e tempo limitato della prova d’esame. La UdA da proporre deve essere una lezione, anche breve, ma completa, interessante e coinvolgente e fruibile anche da altri insegnanti.

+ Il candidato può ad esempio portarsi qualcosa, tipo immagini, la Smart utilizza un file 'gallery' una sorta di archivio per i contenuti. Possono prepararsene uno e portarlo con se?

Sì, ma rimane sul computer del Test Center e non visibile dal correttore. Come anche gli eventuali link a cartelle o documenti residenti sul computer d’esame. Se il software della LIM non consente di fare degli allegati, che vengono salvati unitamente al file della lavagna, è opportuno che il candidato inserisca nella Cartella candidato una cartella con gli allegati necessari e indispensabili a corredo della sua UdA. Si ricorda di non appesantire la Cartella candidato di file non necessari in modo da facilitare la trasmissione-ricezione e di evitare gli inconvenienti sopra citati.

+ Per il Modulo II, cosa si può portare da casa riguardo la compilazione delle due schede (quella metodologica e poi quella strategica). Sulle istruzioni dell'esame si legge che il candidato le deve preparare prima; ma si intende che può, ad esempio, portarsi del testo già da casa? O in generale, cosa si può portare il candidato e che cosa invece trova al momento dell'esame?

Il candidato deve preparare in anticipo la UdA che vuole presentare all’esame. Quindi predisporre sulla sua chiavetta (pen drive): testi, immagini, grafici, video, link a siti di riferimento. Sulla chiavetta non devono esserci: pagine di lavagna o immagini di pagine di lavagna già pronte, o schede già compilate (vedere le indicazioni sul sito AICA). I quesiti a cui il candidato dovrà rispondere, sia nella scheda Metodologico - didattica che nella scheda della Strategia scelta, sono elencati nelle indicazioni fornite dai Sample Test, nella parte: Esempio di formulazione di domande. Inoltre, è opportuno vedere l’esempio di UdA riportato e i documenti pubblicati sul sito AICA all’indirizzo: [http://www.aicanet.it/aica/cert-lim/sample-test-cert-lim-interactive-teacher].

Quindi, il candidato può predisporre i testi, che dovrà compilare nei campi delle schede che gli verranno proposte all’esame, e salvarli sulla chiavetta insieme agli altri materiali. Di conseguenza, durante la prova d’esame, il candidato assemblerà i materiali preparati sulle pagine della LIM con le eventuali correzioni o completamenti che riterrà opportuno fare. Questo per due motivi: l’esame tende a verificare le progettualità del docente sulla LIM e il tempo a disposizione di tre ore consente delle correzioni e dei completamenti, ma non delle improvvisazioni.

+ Per sostenere i test d’esame sulla LIM è necessario frequentare un percorso di formazione o e sufficiente una preparazione personale?

Dipende dalla preparazione individuale del candidato e dal suo bagaglio di esperienze. Vi sono insegnanti e formatori che, individualmente o avendo seguito dei corsi di formazione, hanno acquisito autonomamente le competenze strumentali e metodologiche menzionate nel Syllabus e richieste per superare i test d’esame. In altri casi, per affrontare con sicurezza i test d’esame, riteniamo che sia opportuno seguire un percorso di formazione specifico, in quanto non sarebbe possibile in breve tempo acquisire le nuove competenze richieste dall’impiego della LIM nella didattica. I corsisti, che intendono conseguire la certificazione Cert_LIM Interactive Teacher, è necessario che possiedano:

  • le conoscenze, abilità e competenze declinate nel Syllabus;
  • una sicura conoscenza dei contenuti disciplinari che intendono proporre nelle UdA dei Test d'esame e di cui hanno fatto esperienza nel loro quotidiano didattico;
  • un’adeguata preparazione metodologico - didattica,
  • la conoscenza e la capacità necessarie per l’utilizzo degli organizzatori grafici;
  • conoscenza delle indicazioni per sostenere le prove d’esame.

Per quanto riguarda il Modulo II, Competenze Metodologico - didattiche, ricordiamo che la figura del docente prevede che abbia delle competenze di programmazione e progettazione/realizzazione di UdA, e che le schede strutturate, Metodologico didattica e Strategica, proposte nella prova d'esame, si richiamano a quelle utilizzate dagli insegnanti nel mondo anglosassone e nell'Unione europea. Questa modalità di fare lezione, fra pochi anni, sarà proposta come standard anche a tutti gli insegnanti italiani.

Per approfondire questi aspetti, sul sito AICA:

  • è segnalato il libro "La Scuola con la LIM, ed. La Scuola, Brescia 2010", come testo di riferimento, in cui si possono trovare delle informazioni utili e delle risorse didattiche, in particolare nei materiali pubblicati on line in accompagnamento al libro citato (vedere il link sul sito dell’editore);
  • sono pubblicati materiali di supporto ed esempi didattici oltre ai Sample Test;
  • è stato organizzato un Corso on line di formazione didattica per l’acquisizione delle nuove competenze e di preparazione all’esame.